Fiorentina-Benevento nel nome di Astori: finisce 1-0

Prima del match e durante la sfida il commovente ricordo di Davide Astori. Poi la partita ha visto vincere la Fiorentina con la rete di Hugo, numero di maglia 31

Il lunch match della 28a giornata di Serie A regala forti emozioni per il ricordo di Davide Astori, come tributato dallo stadio Artemio Franchi assieme a Fiorentina e Benevento. Finisce 1-0 per la Fiorentina, a segno con Vitor Hugo, proprio il sostituto del capitano viola, col numero 31 di maglia e alle ore 13:00. Tutto nel segno del numero 13.

IL RICORDO DI ASTORI

Dopo il minuto di raccoglimento prima del via e i tanti striscioni esposti, Fiorentina e Benevento al minuto 13 hanno tributato ancora un omaggio a Davide Astori. Il gioco si è interrotto, applauso scrosciante del pubblico e la Curva Fiesole che ha messo in scena una coreografia da brividi. In un mare viola il nome DAVIDE 13 al centro, con i restanti settori a sventolare le bandierine viola, bianche e rosse. Un altro minuto tutto dedicato ad Astori, poi il gioco è ripreso tra la commozione generale.

PRIMO TEMPO, SEGNA VICTOR HUGO COL NUMERO 31

Parlando di calcio, sul fronte formazioni Pioli schiera la Fiorentina col modulo 4-3-1-2 con Saponara alle spalle di Simeone e Chiesa. De Zerbi punta sul 4-2-3-1 con Brignola, Guilherme e Lombardi alle spalle di Coda. La prima occasione del match arriva al 16' con Simeone che, dopo un bel numero, col destro si fa ipnotizzare da Puggioni. Ancora l'argentino al 22' va vicino al gol, ma il suo destro, dopo un gran numero su Tosca, mette sul fondo. Al 25' però la Fiorentina va avanti: angolo calciato da Saponara sul secondo palo, dove Vitor Hugo svetta altissimo sopra Lombardi e Venuti, battendo Puggioni con una bella incornata. Applausi di tutti i tifosi, con Hugo (numero 31, in pratica il 13 invertito, e alle ore 13:00) che mostra a tutti una maglia che reca l'immagine di Astori. Nel finale di tempo il Benevento prova a reagire, creando solo una buona occasione col destro di Lombardi che impegna in due tempi Sportiello. Primo tempo che si chiude sull'1-0.



Secondo tempo, il Benevento ci prova ma senza fortuna

La ripresa si apre con un cambio nel Benevento, con Del Pinto a prendere il posto dell'acciaccato Brignola, passando al modulo 4-3-3. Campani subito pericolosi con un paio di calci d'angolo battuti da Guilherme, sul primo carambola quasi vincente tra Badelj e Djimsiti. Al 57' arriva un doppio cambio nella Fiorentina, con Laurini per Milenkovic e Gil Dias per Saponara, passando al 4-3-3. Il Benevento inizia però a farsi pericoloso, prima con un destro di Lombardi che Sportiello blocca, poi con un tirocross sempre dell'ex Lazio, con Biraghi che salva tutto mettendo in corner. De Zerbi al 73' inserisce anche Diabaté per Lombardi, giocando con due punte di ruolo. L'occasione più nitida per il Benevento arriva all'89': azione d'angolo, Coda svetta su tutti ma il suo colpo di testa s'infrange sul palo con palla che poi finisce sul fondo. Dopo quattro minuti di recupero, con un clamoroso palo colpito da Badelj a trenta secondi dalla fine, finisce il match del Franchi, la Fiorentina omaggia Astori con una vittoria.

LA SERIE A E’ VISIBILE IN STREAMING – LEGGI PER LE INFO




News correlate

Torna su