Serie A, Udinese-Lazio 1-2: Immobile e Luis Alberto confezionano la rimonta

Il duo Immobile-Luis Alberto condanna i friulani all'ottavo k.o consecutivo in campionato e permette alle Aquile di volare in zona Champions

Continua il periodo stregato dell'Udinese: nel primo posticipo della trentunesima giornata di Serie A i friulani escono nuovamente sconfitti dal rettangolo di gioco per mano della Lazio, vittoriosa con una grande rimonta 2-1 alla Dacia Arena di Udine. Per i friulani si tratta dell'ottavo passo falso consecutivo, mentre i biancocelesti attuano il sorpasso sull'Inter portandosi in terza posizione. La Champions adesso è più vicina (i risultati del pomeriggio di Serie A).

LA PARTITA - Per scacciare la crisi Massimo Oddo si affida a Lasagna e Maxi Lopez al centro dell'attacco, con il primo al rientro dopo il lungo infortunio. Nel folto centrocampo Stryger Larsen e Adnan sono gli esterni, mentre Jankto, Balic e Barak formano la mediana. Modulo simile quello di Simone Inzaghi, che non rinuncia al suo bomber Immobile in attacco. Dietro di lui Anderson, mentre in mezzo al campo Luis Alberto sostituisce Parolo e Milinkovic ritrova una maglia da titolare.

LASAGNA LA SBLOCCA, LA LAZIO RIMONTA NEL PRIMO TEMPO

Gara divertente quella della Dacia Arena, con il colpo d'occhio fornito dall'undici titolare della formazione friulana in campo con undici maglie diverse per l'evento "Dacia The Auction". Una scelta, quella di indossare le casacche che ripercorrono la storia del club, che porta bene agli uomini di Oddo, che dopo un inizio importante si portano in vantaggio al 13': Larsen riceve palla e si invola sulla destra, cross in mezzo per l'inserimento di Lasagna che in tuffo piazza il pallone sul palo più lontano rendendo inutile il tentativo di intervento di Strakosha.

Vantaggio che però durerà poco. I biancocelesti non hanno intenzione di mollare un centimetro in campionato e si lanciano in avanti alla ricerca del pari. Che arriva in maniera un po' fortunata dopo il miracolo di Bizzarri su Leiva. E' il minuto 26' quando Lulic calcia in modo maldestro col sinistro, la sua conclusione diventa un assist al centro per Immobile che deposita col piattone in rete. Il gol verrà poi valutato regolare dal silent check. Dopo il gol del pari i friulani faticano a trovare soluzioni. La Lazio ne approfitta e al 37' completa la rimonta con Luis Alberto: il fantasista spagnolo viene liberato in area da Immobile, questa volta nelle vesti di uomo assist; conclusione di potenza che Bizzarri riesce appena a deviare di piede ma non basta per evitare l'1-2.

RIPRESA CON POCHE EMOZIONI

Seconda frazione di gioco che si apre con un cambio per la Lazio. Lulic viene rilevato da Patric che si posiziona sulla fascia di sinistra. Ritmi non altissimi nella seconda parte di gara, con Oddo che perde per infortunio Samir e Murgia sostituisce un ottimo Luis Alberto. Le azioni da rete latitano fino al 78', quando Marusic ha la possibilità di chiuderla con un colpo di mancino dopo essersi accentrato dalla destra. Bizzarri però gli nega il gol. Nel finale l'Udinese prova a rendersi più volte pericolosa, soprattutto con Jankto, senza però riuscire ad evitare l'ottavo k.o di fila. Una cattiva notizia per l'Inter, superato dal Torino nel lunch match delle 12:30.

De Silvestri: "Partita gagliarda, crediamo all'Europa"

Le parole di De Silvestri ai microfno nel post gara di Torino-Inter 1-0: una vittoria che conferisce speranza in ottica Europa.



News correlate

Torna su