Lazio-Roma finisce 0-0: derby intenso e un punto per parte

La 32ª giornata di Serie A si è chiuso con l'attesissimo derby della Capitale tra Lazio e Roma: pareggio a reti inviolate

Finisce senza reti la gara all'Olimpico, è 0-0 tra Lazio e Roma. Palo per Bruno Peres e traversa di Dzeko, occasioni per Parolo e Marusic. Con questo pareggio entrambe salgono al terzo posto a 61 punti, più uno sull'Inter quinta.

LA PARTITA – Sul fronte formazioni ufficiali, Inzaghi continua a puntare sul modulo 3-5-1-1. Il tecnico laziale recupera Parolo e Lulic, con i due che partono entrambi dal primo minuto. In avanti, alle spalle dell'intoccabile Immobile, il ballottaggio tra Luis Alberto e Felipe Anderson è vinto dal brasiliano. Per Di Francesco ci sono le assenze sicure di Defrel e Perotti non convocati. Il tecnico giallorosso conferma il modulo usato contro il Barcellona: l'unica novità è Bruno Peres per Florenzi febbricitante. Per il resto in avanti Schick e Nanggolan appoggiano Dzeko.

Primo tempo, si chiude a reti inviolate

Il primo tempo inizia con una Lazio arrembante e subito pericolosa al 6’: Anderson serve sul filo del fuorigioco Immobile che ingaggia un duello con Juan Jesus e Kolarov. Sulla palla vagante giunge Parolo, il cui tiro di destro termina alto sopra la traversa. La partita resta comunque bloccata e molto tesa all'Olimpico, com'era anche prevedibile. La Roma prova ad abbassare i ritmi che, invece, la Lazio prova a forzare. I giallorossi non trovano le misure giuste e al 29’ Lazio ancora pericolosa sempre con Parolo: lancio perfetto di Milinkovic-Savic per il numero 16, che parte in posizione regolare ma cerca subito la conclusione al volo di mancino, colpendo male. Difesa della Roma sorpresa ma graziata. Derby molto spigoloso, con Mazzoleni che nei primi 35 minuti deve ammonire nell'ordine Lucas Leiva, Juan Jesus e Luiz Felipe. Al 37’ arriva la prima grande chance per la Roma, con giallorossi vicinissimi al vantaggio: palla geniale di Nainggolan che pesca sulla destra Bruno Peres, diagonale che si stampa sul palo e Lazio salva. Nel frattempo ammonito anche Radu.

Secondo tempo, finisce 0-0 ma con tante emozioni

Il secondo tempo si apre senza cambi ma con una Lazio nuovamente protesa in avanti. Di occasioni da rete non arrivano, se non un recupero importante di Manolas al limite su Immobile, dopo che il greco aveva commesso un errore. Poco dopo iniziano i primi cambi. Nella Roma entra Under per Schick, mentre Inzaghi punta su Lukaku per Lulic e Luis Alberto per Felipe Anderson. Al 66’ Lazio ancora in avanti con Immobile: Milinkovic Savic serve una palla in profondità per il centravanti che conclude di esterno destro mettendo però a lato. Anche Luis Alberto si rende pericoloso con un destro che finisce di poco a lato, ma Lazio che resta in dieci uomini all’80’ per il doppio giallo a Radu, seconda ammonizione arrivata per una vistosa trattenuta su Under. A quel punto Di Francesco manda in campo El Shaarawy per Bruno Peres, mentre Inzaghi inserisce Bastos per Immobile. Ma all’84’ è la Lazio ad avere una grandissima occasione: contropiede con Milinkovic Savic che serve al centro Leiva, il suo assist di petto trova Marusic che gira a rete, ma El Shaarawy disturba e devia fuori la conclusione dell'esterno laziale. Al 91’ invece è la volta della Roma avere tre occasioni in pochissimi secondi, sempre con Dzeko. Prima il bosniaco impegna Strakosha con un colpo di testa, sul proseguimento altro cross al centro e il bosniaco di testa centra la traversa. Infine altra palla persa da Savic, con un destro dalla distanza che fa la barba al palo.

Serie A, tutti i video gol e highlights

I video aggiornati con tutte le sintesi dei match di Serie A con i gol e gli highlights.



News correlate

Torna su