La Juventus si avvicina allo Scudetto: 3-0 alla Samp e Napoli a meno 6

La Juventus mette quasi in cassaforte il settimo scudetto consecutivo, vincendo per 3-0 contro la Sampdoria e allungando sul Napoli adesso a sei lunghezze

La Juventus non concede sconti alla Sampdoria e al Napoli soprattutto, vincendo per 3-0 all'Allianz Stadium contro i blucerchiati e allungando a più sei sulla formazione di Sarri, ad una settimana dallo scontro diretto di Torino. Quest'ultimo, a questo punto, potrebbe diventare davvero decisivo per chiudere i conti a favore della Juventus.

LA PARTITA – Sul fronte formazioni ufficiali, Allegri si affida al 4-3-3. In difesa sulla destra tocca a Howedes, in mezzo accanto a Chiellini gioca Rugani, a sinistra invece torna Asamoah. A centrocampo ci saranno Pjanic, Khedira e Matuidi, mentre in attacco toccare a Cuadrado, Dybala e Manduzkic. Giampaolo deve fare a meno di Bereszynski squalificato e Murru infortunato. Nel solito modulo 4-3-1-2 sono Sala e Regini i terzini della difesa a quattro. A centrocampo spazio per Praet, Torreira e Barreto, mentre in avanti Ramirez, preferito a Caprari, per giocare alle spalle di Quagliarella e Zapata.

Primo tempo, sblocca Mandzukic al 45'

Il primo tempo inizia su ritmi bassi, anche se la Juventus al 13' è già pericolosa con Mandzukic: la Samp non libera bene l'area di rigore dopo un calcio d'angolo, il croato calcia però a lato. Al 21' però anche la Samp si fa vedere in attacco: Ramirez calcia sul secondo palo, Quagliarella va di testa ma Buffon devia nuovamente in corner. Il match resta equilibrato, con Allegri che al 43' deve rinunciare a Pjanic infortunato, al suo posto Douglas Costa e passaggio al 4-2-3-1. Curiosamente pochi secondi dopo, la Juventus passa in vantaggio: Douglas Costa, dal vertice sinistro dell'area, mette in mezzo un pallone teso, Mandzukic anticipa tutti e in spaccata supera Viviano. La Samp ha una reazione d'orgoglio, rendendosi pericolosa al 47' quando Zapata non riesce a dare forza a una deviazione sotto porta.



Secondo tempo, segnano Howedes e Douglas Costa

Il secondo tempo si apre con un cambio, Kownacki per Quagliarella, e una grande chance per la Sampdoria: lo stesso Kownacki ruba palla a Chiellini, la sfera va a Ramirez ma il diagonale dell'uruguagio termina sul fondo. Ma è solo un flash blucerchiato, dato che la Juventus al 60' fa 2-0: Khedira allarga per Douglas Costa, cross perfetto sul secondo palo, Howedes si inserisce con i tempi giusti e supera per la seconda volta Viviano. Il match finisce praticamente qui, anche se la Sampdoria prova a raddrizzare la sfida ma senza fortuna. Nel finale arriva anche il tris dei bianconeri: ancora incontenibile Douglas Costa sfonda sulla corsia destra con un gran gioco di gambe. Arrivato sul fondo il brasiliano appoggia di esterno, Khedira arriva a rimorchio e fa 3-0.

LA SERIE A E’ VISIBILE IN STREAMING – LEGGI PER LE INFO

Serie A, tutti i video gol e highlights

I video aggiornati con tutte le sintesi dei match di Serie A con i gol e gli highlights.



News correlate

Torna su