Inter, Spalletti vuole risolvere il problema del gol: ecco le soluzioni

Il tecnico di Certaldo è intenzionato ad insistere sul nuovo modulo, nel tentativo di aumentare la pericolosità offensiva della sua squadra

Dopo il pareggio ottenuto in casa dell'Atalanta, l'Inter di Luciano Spalletti continua a mantenere il quinto posto in classifica, ad un solo punto di distanza dalla coppia Lazio-Roma

Dopo aver conquistato 2 vittorie consecutive contro Sampdoria e Verona, la squadra nerazzurra ha rimediato 2 punti in 3 partite, non riuscendo a trovare la via della rete in nessuna delle ultime tre uscite stagionali. 
Il "problema del gol" sembra essere diventato piuttosto serio e Luciano Spalletti sta provando delle nuove soluzione per consentire alla squadra di ritrovare quella fluidità offensiva che servirà a Icardi e compagni per il rush finale della stagione. 

Inter, Spalletti insiste sulla difesa a tre?

Per ovviare al problema del gol Spalletti sembra intenzionato ad insistere sul cambio di modulo, continuando a schierare l'Inter con il 3-4-2-1

Se si vanno ad analizzare i numeri stagionali della squadra nerazzurra, ci si rende conto come il solo Mauro Icardi abbia realizzato il 48% dei gol messi a segno dall'Inter (24 su 50): per questo dunque nasce la necessità di andare a trovare delle alternative. A Bergamo sia Perisic che Rafinha hanno avuto occasioni colossali per sbloccare il match e la strada da seguire sembra esser quella che è stata tracciata a contro l'Atalanta. 

Avvicinare il croato ed il brasiliano a Icardi, nel tentativo di aumentar il peso offensivo del reparto nerazzurro: è questo l'obiettivo di Spalletti che nelle prossime due partite contro Cagliari e Chievo vuole assolutamente centrare 6 punti, indispensabili in ottica Champions League. 

Verso Inter-Cagliari: Candreva verso il sì, Vecino è in dubbio

Nel frattempo, in vista della sfida del Meazza contro il Cagliari di Lopez, Spalletti dovrebbe recuperare Antonio Candreva che nella giornata di ieri ha lavorato sia con il pallone sia senza sui campi di Appiano Gentile. 

Resta invece ancora in dubbio Matias Vecino: anche ieri infatti, l'ex centrocampista della Fiorentina ha seguito un programma differenziato per il recupero dall'infiammazione alla zona pubica che lo costringe ad un lavoro limitato da diversi giorni. La zona che gli crea problemi è piuttosto delicata e dunque lo staff medico nerazzurro sembra predicare massima prudenza. 

Spalletti, Icardi e i numeri...

Spalletti parla di Mauro Icardi e dei problemi offensivi della squadra nerazzurra.



News correlate

Torna su