L’Inter travolge il Cagliari nell’anticipo della 33ª giornata di Serie A

La squadra di Luciano Spalletti domina il match, segnando tre volte nei primi 59 minuti di gioco. Nerazzurri che salgono al terzo posto in classifica

L’anticipo del 33° turno di campionato fa registrare una netta vittoria dell’Inter al Giuseppe Meazza contro un Cagliari abbastanza dimesso e mai in partita. Il 4-0 finale ne è la fotografia esatta, con i nerazzurri andati a segno con Cancelo dopo tre minuti, raddoppiando poi tra il 50’ e il 59’ con Icardi e Brozovic. Al 90’ poker firmato da Perisic. Tre punti che fanno salire l’Inter al terzo posto con 63 punti, a più due su Lazio e Roma (risultati aggiornati Serie A).

LA PARTITA – Sul fronte formazioni ufficiali, Spalletti recupera Brozovic e Vecino. Nel modulo 4-2-3-1 disegnato dal tecnico toscano, spazio per Cancelo e D'Ambrosio sulle fasce, con Miranda e Skriniar al centro. In avanti con Perisic e Icardi ci saranno Rafinha e Karamoh. Lopez deve fare a meno di Cigarini e Barella entrambi squalificati. Dunque centrocampo da rifare e che vedrà in campo da destra verso sinistra Padoin, Cossu, Ionita e Miangue. In avanti invece, Sau alle spalle delle due punte Giannetti e Ceter.

Primo tempo, l’Inter domina il Cagliari

Il primo tempo inizia con l’Inter subito in vantaggio al 3’: calcio di punizione battuto da Cancelo forte e teso verso il secondo palo, Icardi non riesce a deviare la sfera ma il pallone termina direttamente in porta. Il Cagliari soffre “maledettamente” nei primi venti minuti, con l’Inter che al 13’ si divora il 2-0: Perisic lancia in profondità Icardi, che brucia in velocità Romagna. L'argentino mette subito in mezzo col mancino per Karamoh, che a tu per tu con Cragno calcia fuori. Al 21’ succede la stessa cosa o quasi con Karamoh ancora protagonista in negativo: altra grande giocata di Icardi che protegge palle e serve sulla corsa D'Ambrosio. Il cross del terzino è perfetto, ma l'ex Caen colpisce sotto la sfera scheggiando la traversa. Il dominio dell’Inter è totale, ma i nerazzurri al 22’ trovano un grande intervento di Cragno sul sinistro piazzato da Rafinha. Lopez a quel punto cambia lo schieramento tattico, passando al 4-4-2. Le cose non è che migliorino così tanto, ma per almeno un quarto d’ora non arrivano altre occasione per i padroni di casa. Questi al 36’ perdono Gagliardini per un problema muscolare alla coscia destra, al suo posto dentro Borja Valero. Nel finale di tempo arrivano altre due chance per andare a segno dell’Inter, ma prima Icardi viene murato da Castan, poi non arriva di un soffio sul cross di Perisic dalla sinistra.

Secondo tempo, l’Inter chiude subito i conti

Il secondo tempo si apre come la prima frazione, ossia con un’altra rete dell’Inter. Il raddoppio arriva al 50’ grazie a Icardi: pallone in verticale di Karamoh per Rafinha, che col destro riesce a mettere Icardi a tu per tu con Cragno: l'argentino, da pochi passi, non sbaglia e con l'esterno destro fa 2-0. Il Cagliari non fa molto per rientrare nella partita, anzi arriva anche il 3-0 dei nerazzurri con Brozovic al 59’: il croato vince un rimpallo a appena dentro l'area di rigore calcia a giro verso il secondo palo superando Cragno. Il match praticamente finisce qui, ritmi blandi e senza forzare il gioco. Lopez e Spalletti inseriscono forze fresche, pensando già ai match di domenica prossima: l’Inter sarà impegnata a Verona contro il Chievo, il Cagliari affronterà in casa il Bologna. Al 90’ arriva anche il 4-0 dell’Inter, con un sinistro dal limite di Ivan Perisic.

LA SERIE A E’ VISIBILE IN STREAMING – LEGGI PER LE INFO

ULTIMI VIDEO GOL E HIGHLIGHTS SERIE A

I video con i gol e gli highlights degli ultimi match della Serie A di volta in volta giocati.



News correlate

Torna su