William Hill IT Italiano

Asta internazionale per Balotelli: anche Roma e Napoli sull'attaccante

L'attaccante rossonero andrà in scadenza a fine giugno con il Nizza e sta già cominciando a guardarsi attorno

Mario Balotelli sembra ormai destinato a lasciare il Nizza al termine di questa stagione. Anche le parole pronunciate qualche settimana fa sembravano presagire questa decisione da parte dell'attaccante rossonero, che al giugno sarà svincolato per scadenza di contratto. “Non è ancora un addio, non conosciamo mai il futuro. Volevo solo dirvi grazie già da ora. Sono stati due anni meravigliosi, grazie a tutti. Mancano ancora cinque partite...”, aveva postato l'attaccante su Instagram.

Doppietta e addio al Nizza?

Nell'ultimo turno di campionato, il Nizza di Super Mario ha battuto per 4-1 il Caen proprio grazie a una doppietta dell'attaccante azzurro, che in occasione del primo gol si è inchinato davanti alla propria tifoseria. Un altro gesto che lascia presagire la propria volontà di cambiare aria al termine di questa stagione. D'altra parte l'arrivo in Nazionale di Roberto Mancini è la sua grande chance per riprendersi la casacca azzurra. E quale modo migliore per tornare a vestire la maglia dell'Italia se non quello di tornare a giocare in Serie A?

Roma e Napoli, ma non solo sull'attaccante

Come riportato dall'edizione odierna di Tuttosport, le pretendenti per l'attaccante scuola Inter non mancano. In Italia lo seguono da tempo Roma e Napoli, piazze sicuramente interessanti per rilanciarsi e per lottare per vincere fin da subito. Non mancano nemmeno le pretendenti straniere. In Francia il giocatore classe 1990 viene seguito da vicino da Lione e Marsiglia, ma ci sono sirene anche dalla Russia (CSKA Mosca), Turchia (Galatasaray) e Germania (Borussia Dortmund), dove potrebbe ritrovare il suo attuale allenatore Lucien Favre.

Tra tutte queste possibili destinazioni, però, non è un mistero che Balotelli preferisca tornare in Serie A, dove ha già vestito le maglie di Inter e Milan. Nei giorni scorsi il giocatore aveva anche specificato che tornerebbe volentieri in nerazzurro, ma non in rossonero, a meno che assieme a lui non dovesse tornare anche Adriano Galliani. Ipotesi più che remota al momento.

Cairo: "Mancini? Ottimo se motivato..." 

Il Presidente del Torino ha commentato la scelta della Federazione italiana di affidare la panchina azzurra al tecnico di Jesi.



News correlate

Torna su