Diritti TV, bocciata definitivamente MediaPro. Micciché: "Via a trattativa privata"

Il Presidente della Lega di A, Gaetano Micchichè, ha parlato dopo l'Assemblea di Via Rosellini, ribadendo il no alla società spagnola MediaPro

La Lega Calcio di Serie A ha definitivamente "bocciato" la società spagnola MediaPro, al termine dell'Assemblea anadata in scena questa mattina. MediaPro dunque non ha convinto i club di Serie A con le garanzie presentate in extremis nella giornata di lunedì, ritenute non conformi al bando. Cosa succede ora? Adesso si andrà avanti con una trattativa privata per tre giorni con la decisione che verrà presa il prossimo 13 giugno.

LE PAROLE DEL PRESIDENTE DELLA LEGA MICCICHE'

Il Presidente della Lega di A, Gaetano Micchichè, ha parlato dopo l'Assemblea di Via Rosellini, ai microfoni della stampa presente: "L'Assemblea si è conclusa e si è occupata prima dei documenti pervenuti da Mediapro e che sono stati ritenuti non conformi con il bando e quindi non accettabili. Subito dopo si è passati all'esame per il bando delle trattative private che credo verrà pubblicato attorno alle 13. E' un momento importante perché si apre una fase di offerta da parte dei broadcaster che valorizzeranno il calcio italiano, uno dei più importanti settori del nostro paese. Mi auguro che a questo punto tutti i broadcaster possano valorizzare il nostro prodotto a pieno. Venerdì ci sarà una ulteriore assemblea per valutare le prime offerte e poi la prossima settimana chiuderemo tutto. Un possibile ritorno in corsa di Mediapro? L'accordo si è estinto alla mezzanotte. Una proposta come operatore privato? Il bando è aperto a tutti. Vedremo cosa arriverà. La caparra di Mediapro? Io sono ligio agli accordi che prevedevano una caparra e che quindi rimarrà nelle casse della Lega".

LA SUPERCOPPA ITALIANA SI GIOCHERA' A GENNAIO 2019?

Si è deciso anche che la possibile data della Supercoppa Italiana 2019. Ecco le parole di Micciché a riguardo: "La Supercoppa in Arabia Saudita? Abbiamo ricevuto una importante offerta che riteniamo di accogliere e che non riguarda solo la prossima edizione, ma anche gli anni avvenire. Trovo particolarmente interessante che ci sia interesse da parte di nuovi mercati nei confronti del mondo italiano. Più si amplia gli orizzonti d'interesse e meglio è."

Dunque sembra vicino l'accordo per la disputa della Supercoppa italiana in Arabia Saudita nel prossimo gennaio. Nelle casse di Juventus e Milan, i due club che si contenderanno il trofeo, circa tre milioni di euro netti, da quello che filtra in queste ore.

ULTIMI VIDEO CALCIO ITALIANO



News correlate

Torna su