Mertens: 'Mai in Cina! Napoli? Vediamo come va a finire'

L'attaccante azzurro ha parlato dal ritiro con la sua Nazionale e si è soffermato anche sulle offerte dalla Cina e sul possibile futuro al Napoli

Il Napoli ha cominciato un nuovo ciclo sotto la guida del nuovo tecnico, Carlo Ancelotti, che ha posto tra gli incedibili Koulibaly, nonostante l'offerta pervenuta in sede del Barcellona (qui i dettagli), Zielinski, Milik e Insigne. Tra questi non figura l'attaccante belga, Dries Mertens, anche perché nel suo contratto c'è una clausola rescissoria da 28 milioni di euro valida solo per l'estero. Nel suo futuro, però, sicuramente non ci sarà la Cina, come dichiarato da lui stesso, vista la volontà della moglie Kat, che non vuole andare così lontano nonostante i tanti soldi offerti.

LE PAROLE DI MERTENS

L'attaccante del Napoli, Dries Mertens, ha parlato dal ritiro della nazionale belga, soffermandosi sul futuro, diviso tra Napoli e una possibile nuova esperienza, ma parlando anche della vita privata. Queste le sue parole, rilasciate ai microfoni della tv belga, Een:

Cina esclusa: "Non giocherò mai in Cina, perché mia moglie Kat non vuole andare fin lì. Ma ho avuto la chance per farlo, anche perché hai la possibilità di guadagnare in due anni tanto quanto guadagni in tutta la carriera".

Sul futuro: "lo sto molto bene a Napoli, mi piace molto ed ho due anni di contratto, perciò vediamo come va a finire".

La vita privata: "Ogni tanto i figli di mio fratello, quando vengono qui a trovarmi, vogliono giocare sin dalle sette del mattino. Quando poi vado ad allenarmi, devo essere sincero, sento la fatica. È il motivo per cui credo che non avere figli sia un modo anche per evitare infortuni. Detto ciò, rispetto davvero tanto gli atleti che hanno dei bambini".

Su cosa sceglierebbe tra Scudetto e Coppa del Mondo: "Tutti direbbero Coppa del Mondo e lo devo dire perché è una televisione belga a chiedermelo, ma la verità è che non saprei. Ho lavorato davvero tanto per vincere lo Scudetto a Napoli, tuttavia non ci siamo riusciti Quindi proverò a dare tutto me stesso per vincere la Coppa del Mondo, speriamo che possiamo riuscirci".

Il rapporto con i tifosi: "Non rifiuto quasi mai di scattare un selfie con i tifosi, trovo che sia un onore il fatto che le persone vogliano una fotografia con me anche se ammetto che qualche volta è stancante. Napoli ha un milione di abitanti e penso che io sia finito in una foto con ognuno di loro, ma hanno già iniziato il secondo giro...Dopo la vittoria a Torino con la Juve, il nostro pullman non è riuscito a passare in mezzo a loro per un sacco di tempo, i tifosi erano davvero in delirio".

TI PIACE SCOMMETTERE SUL CALCIO? USA WILLIAM HILL E PRENDI IL BONUS INIZIALE

RAIOLA SULLA SCELTA DI ANCELOTTI

Il noto agente ha parlato della scelta del Napoli di puntare su Carlo Ancelotti.



News correlate

Torna su