L'Udinese riparte da un'accoppiata nuova di zecca: Velazquez-Pradè

I bianconeri devono lsciarsi alle spalle la pessima annata appena conclusa e si affidano ad un'accoppiata tutta nuova in cabina di comando

Daniele Pradè - Photo Image Agency

Daniele Pradè - Photo Image Agency

L'Udinese inizia la stagione del riscatto. Dopo l'annata appena conclusa in cui sono stati cambiati tre allenatori (Gigi Del Neri, Massimo Oddo e Igor Tudor), i bianconeri cambiano ancora e sarà lo spagnolo Julio Velazquez, già arrivato in città con il suo staff (l'allenatore in seconda Julian Jimenez, il preparatore atletico Marc Huguet e l'analista Miguel Angel Baltanas) a prendersi cura del nuovo corso friulano. La squadra lavorerà a Udine fino al 17 luglio poi, dal 18 luglio al 4 agosto, l'Udinese si sposterà in ritiro in Austria a St. Veit dove saranno disputate anche alcune gare amichevoli ancora in corso di formalizzazione.

PRADE' E IL BAGAGLIO DI ESPERIENZA

Oltre al neo tecnico, l'Udinese potrà avvalersi anche di un nuovo responsabile dell'Area Tecnica, Daniele Pradè, che è stato presentato nella tarda mattinata di giovedì 5 luglio. La società, intanto, è attivissima sul mercato, ha già acquistato il portiere argentino Musso, due attaccanti, ovvero il venezuelano Machis e il brasiliano Vizeu, e il regista Mandragora. Ne seguiranno altri nei prossimi giorni. "Ringrazio per l'accoglienza - ha detto Pradè alla presentazione -. Non sono il tipo che lancia proclami ma porto qui semplicità, perché sono abituato a fare le cose in maniera normale, con trasparenza, con il lavoro, con lealtà. Mi reputo anche esperto perché non sono più giovane e perché da 30 anni sono un direttore sportivo. Vi posso assicurare che in passato sono stato vicino all'Udinese più volte e nel finale della stagione scorsa stavo firmando il rinnovo del contratto con al Sampdoria, poi ho preferito seguire la strada del rinnovamento. Con i Pozzo c'è sempre stato un rapporto di grandissima stima, spero di entrare a fare parte fortemente della famiglia".

LE IDEE DI VELAZQUEZ

Il tecnico iberico porterà una ventata di aria fresca ad un ampiente che nello scorso campionato ha rischiato al retrocessione: "Si può partire con un modulo aggressivo, ma poi tutto potrebbe cambiare. Quello che è certo è che saremo una squadra offensiva", ha aggiunto Pradè. L'idea dell'Udinese potrebbe essere quella di puntare su un giovane di prospettiva, una punta pronta che garantisca un buon numero di gol: "Aspetto di vedere cosa succederà sul mercato, sicuramente ci cerve una punta e abbiamo tantissime idee. Se Danilo andrà via dall'Udinese? Parlerò con tutti, voglio capire cosa hanno in testa, chi rimane con voglia e chi ha avuto o pensa di avere ancora problemi. Fin quando non avrò parlato con tutti non ve lo so dire, sarà una mia scelta".

ULTIMI VIDEO CALCIO ITALIANO



News correlate

Torna su