Inter, Asamoah si presenta: 'Potevo restare alla Juventus, ma ho scelto i nerazzurri'

Il terzino ghanese, tra i nuovi acquisti della società nerazzurra, si è presentato in conferenza stampa

L'Inter è stata, insieme alla Roma, la grande protagonista del mese di giugno della sessione estiva di calciomercato. Sono ben cinque gli acquisti messi a segno dalla società nerazzurra e tra questi c'è il terzino ghanese, Kwadwo Asamoah. Il giocatore è arrivato a parametro zero dopo essere andato in scadenza di contratto con la Juventus, firmando un contratto triennale, fino al 2021, a 3 milioni di euro a stagione. Da sottolineare come il contratto sia stato depositato in Lega prima dell'ultima giornata di campionato contro la Lazio, quindi Asamoah ha deciso di sposare la causa nerazzurra prima di sapere con certezza di giocare la prossima Champions League.

Il programma dell'Inter in ritiro.

LA PRESENTAZIONE DI ASAMOAH

Giorno di presentazione per il terzino sinistro, Kwadwo Asamoah, arrivato a parametro zero dopo essere andato in scadenza di contratto con la Juventus. Il ghanese ha sottolineato di aver avuto la possibilità di restare in bianconero ma ha preferito sposare l'Inter. Questi tutti i temi trattati:

Nuova avventura: "Si, quello che ho vinto appartiene al passato, sono qui per imparare e lavorare e fare cose importanti con i nuovi compagni. Da ieri ho iniziato a lavorare con loro e mi sento già come a casa, sono molto contento di essere qui".

Nuova esperienza all'Inter: "C’era possibilità di rimanere ma ho scelto questa maglia e la squadra ha scelto me, sono contento di vivere questa nuova esperienza e voglio fare cose importanti".

I motivi della scelta: "Difficile lasciare la Juventus ma quello che ho visto che può fare questa squadra mi ha convinto anche per la mia carriera, posso migliorare qui e per questo ho scelto questa maglia".

L'accoglienza: "Ieri prima dell’allenaento abbiamo parlato con i nuovi compagni ci siamo presentati, è stata una cosa bella e ora non siamo più nuovi giocatori. Siamo stati accolti molto bene".

Sulla Champions League: "Competizione sempre difficile, mai facile, qualsiasi squadra che affronti è una delle migliori in Europa, siamo qui per lavorare e fare bene, in Europa è diverso dal campionato, lavoriamo per andare più avanti possibile".

Il possibile arrivo di Cristiano Ronaldo: "Non ho nemmeno pensato a questa cosa, sono qui per giocare, lavorare e aiutare la mia squadra, non penso di giocare contro un giocatore o una squadra, non si può pensare così se vuoi fare bene in campionato".

Sul progetto: "Ho parlato con i direttori del progetto di questa squadra, degli obiettivi, di migliorarci rispetto al passato, per questo motivo sono contento di essere qui, per fare cose importanti con loro".

Sul ruolo: "A Udine ho giocato anche da centrocampista, negli ultimi anni ho giocato più sulla fascia, qui dipende dal mister, se mi fa giocare esterno o  a centrocampo io darò tutto per fare bene".

L'ambiente Inter: "Queste squadra ha tutto per fare meglio, giocatori, staff, tutto quello che ho visto, possiamo fare cose importanti".

La condizione fisica: "Lo scorso anno mi sono sempre allenato, forse non ho giocato tutte le gare ma fisicamente stavo bene. Ora sto bene, anche nell’allenamento di ieri non ho riscontro nessun problema".

La rivalità tra Inter e Juventus: "Conosco la rivalità tra Juventus e Inter, io sono qui e ho scelto questa maglia e non è una cosa che mi da fastidio, sono qui per fare le cose che posso fare e dare a questa squadra".

TI PIACE SCOMMETTERE SUL CALCIO? USA WILLIAM HILL E PRENDI IL BONUS INIZIALE

ULTIMI VIDEO SUL CALCIO ITALIANO

Gli ultimi video, le analisi, le statistiche, le curiosità, le interviste e le notizie di mercato sul calcio italiano.



News correlate

Torna su