Criscito torna al Genoa: tra infortunio, preparazione, l'esperienza allo Zenit e i nuovi obiettivi

Il difensore è tornato al Genoa dopo una lunga esperienza con la maglia dello Zenit San Pietroburgo in Russia

Il Genoa sta costruendo una rosa che possa migliorare comunque il buon risultato della scorsa stagione, che l'ha visto salvarsi con largo anticipo. I rossoblu potranno contare sull'apporto e sull'esperienza di Domenico Criscito, tornato dopo una lunga esperienza in Russia con la maglia dello Zenit San Pietroburgo. Ma non sarà l'unico giocatore di esperienza visto che è arrivato anche Romulo, svincolatosi dal Verona e annunciato proprio questa mattina dal club grifone.

LE PAROLE DI CRISCITO

Nonostante l'infortunio subito che lo terrà fuori ancora due settimane, Domenico Criscito ha voluto mostrare il proprio carisma e la propria leadership stando vicino alla squadra sin da subito nel ritiro Neustift. Criscito che ha mostrato di voler sposare ad ogni costo la causa Genoa, rifiutando anche offerte più allettanti dal punto di vista economico, provenienti dalla Premier League e dall'Inter. L'ex difensore dello Zenit San Pietroburgo ha parlato ai microfoni della stampa:

Il ritorno al Genoa: "Sono molto felice di essere qua, era quello che volevo. Peccato solo per questo infortunio perchè in vacanza mi stavo preparando per arrivare al ritiro in forma. Però è successo, bisogna guardare avanti. Lavorerò per tornare il prima possibile".

La condizione fisica: "Ormai sono passate due settimane dall’operazione, fra due settimane inizierò a correre e non vedo l’ora di riprendere".

Il gruppo: "Sembra un gruppo valido, un gruppo unito. Ci sono tanti ragazzi nuovi, tanti giovani. Penso che il Genoa stia lavorando bene sul mercato. Ora è arrivato anche Romulo, giocatore d’esperienza che è quello che serve a questa squadra".

Su Ballardini: "Il mister lo vedo carico e lo sappiamo. Ora sono giorni in cui il gruppo lavora sulla preparazione fisica e tattica".

Sui nuovi acquisti: "Sono tanti ma loro sanno che quando si indossa la maglia del Genoa si indossa qualcosa di speciale. Il Genoa è la storia del calcio italiano, sanno in che club sono arrivati. Ora questi giorni servono per conoscerci e poi il gruppo sarà sempre più unito".

L'esperienza allo Zenit: "Sono stati sette anni importanti perchè andare all’estero non è mai facile. Io sono andato in una bella città, in un club importante. Ora torno qui al Genoa dopo aver giocato in Champions League, Europa League, dopo aver affrontato squadre importanti. Sono pronto perchè davvero non vedo l’ora di giocare con questa maglia".

L'arrivo di Cristiano Ronaldo: "E’ sempre bello affrontare giocatori di questo livello, non vediamo l’ora di confortarci con loro. Oltre a lui, la Juventus ne ha tanti altri, il campionato italiano ne ha tanti altri. Il suo arrivo penso sia tanto importante per il calcio nostrano che acquista punti visto l’arrivo di un giocatore di questo calibro".

In Nazionale con Mancini: "Tutto dipenderà da me e dalle mie prestazioni. Il mister mi conosce bene, ho sempre giocato con lui allo Zenit e ora mi ha dato la possibilità di tornare in Nazionale a giugno. Ripeto, sta a me con le mie prestazioni conquistarmi la fiducia del mister".

Messaggio ai tifosi: "Che chiunque scenderà in campo con la maglia del Genoa darà sempre il massimo. Speriamo che tutti insieme possiamo fare un’ottima annata".

TI PIACE SCOMMETTERE SUL CALCIO? USA WILLIAM HILL E PRENDI IL BONUS INIZIALE

ULTIMI VIDEO SUL CALCIO ITALIANO

Gli ultimi video, le analisi, le statistiche, le interviste, le curiosità e le notizie di mercato sul calcio italiano.



News correlate

Torna su