Di Francesco: "Futuro? Sarei ipocrita se dicessi che resterò per sempre alla Roma..."

Il tecnico giallorosso è tornato a parlare della sfida contro il Liverpool, soffermandosi anche sul suo futuro

In questa sessione di calciomercato la Roma è stata particolarmente attiva sia sul fronte delle cessioni che, soprattutto su quello degli arrivi. Il mercato giallorosso non è ancora terminato, con Monchi che in questo rush finale sembra intenzionato a regalare a Eusebio Di Francesco altri due colpi: si tratta di un centrocampista centrale e di un esterno d'attacco.

Con questi ultimi due tasselli, la Roma spera di poter disputare una stagione migliore rispetto a quella dello scorso anno: se da un lato migliorare il traguardo delle semifinali di Champions League tagliato nella scorsa stagione appare piuttosto complicato, dall'altro, invece, migliorare il quarto posto conquistato in campionato sembra un'impresa alla portata della squadra giallorossa.

Di Francesco: "Contro il Liverpool non ho gestito bene certe situazioni"

In attesa dell'inizio della nuova stagione, Eusebio Di Francesco ha rilasciato una lunga intervista ai microfoni di Roma TV, ripercorrendo alcuni episodi della scorsa stagione, fino ad arrivare al presente e al futuro. Ecco le sue parole:

LIVEROOL-ROMA - "Una partita condizionata da tante situazioni, molto motivazionale ed io come allenatore non sono stato bravo a gestire determinate situazioni, questo ha compromesso il sogno di tifosi e giocatori di andare a giocare la finale di Champions League. Tutti hanno comunque dato il massimo, la gente ha apprezzato la voglia di provare a ribaltare il risultato fino all'ultimo minuto. C'è rimpianto anche per il finale del match di ritorno, quando il Liverpool era allo sbando​".

TOURNEE' - "La tournée è stata lunga, ma sono contento. Stiamo cercando anche di creare quell'alchimia fondamentale per un gruppo. Tutti devono dare l'esempio, sia che tu sia De Rossi a 35 anni o Under a 21 devi sempre allenarti al massimo".

FUTURO - "Credo poco a gesti come il baciare la maglia, si deve invece dare il massimo in ogni società, come forma di rispetto. Siamo professionisti: un giorno qua e l'altro là. Spero di rimanere a lungo alla Roma, ma solo un'ipocrita può dire che rimarrà per sempre nella stessa squadra".

BOOKMAKERS SUGGERITI - Ti piace scommettere sul calcio e sullo sport in generale? Sportnotizie24 consiglia William Hill

REGISTRATI ADESSO E PRENDI FINO A 100 EURO DI BONUS

Monchi: "Se in 2 anni non vinco me ne vado"

Il responsabile del mercato giallorosso ha parlato in conferenza stampa, svelando le sue intenzioni per il futuro.



News correlate

Torna su