Lautaro Martinez: "All'Inter mi sento a mio agio e Spalletti mi sta aiutando. Su Icardi vi dico che..."

L'attaccante argentino sta impressionando i tifosi in questo pre-campionato ed ha raccontanto le sue prime sensazioni dopo un mese di Inter

Una delle protagoniste indiscusse della sessione estiva di calciomercato è stata senza ombra di dubbio l'Inter. Il club nerazzurro ha concluso molte trattative importanti, rinforzando sensibilmente la rosa a disposizione di Luciano Spalletti.
Piero Ausilio, però, non ha alcuna intenzione di fermarsi ed entro il 17 agosto - data di chiusura del calciomercato italiano - ha intenzione di rinforzare ulteriormente la squadra.

In tal senso, il sogno in casa nerazzurra si chiama Luka Modric, con il centrocampista croato che avrebbe intenzione di lasciare il Real Madrid per iniziare una nuova avventura a Milano. Prima di poter entrare nel vivo della trattativa tra Inter e Real , però, Modric dovrà incontrare il Presidente Florentino Perez per esporgli la sua intenzione di lasciare Madrid.

In attesa di Modrid, l'Inter si gode Lautaro Martinez

In attesa di capire come andrà a finire la trattativa per Luka Modric, l'Inter si sta godendo Lautaro Martinez. L'attaccante argentino si sta rendendo protagonista di un ottimo pre-campionato e, intervistato da Il Corriere dello Sport, ha trattato diversi temi legati al mondo nerazzurro. Ecco le sue parole:

TRE GOL SEGNATI IN PRE-CAMPIONATO– “Ammetto che questo mio inizio di avventura all’Inter sta andando molto bene. Stiamo lavorando su quello che ci chiede l’allenatore ovvero il far partire bene l’azione da dietro. Sono contento del precampionato che stiamo disputando, ma non possiamo rilassarci: è necessario continuare su questa strada perché ci stiamo avvicinando all’inizio delle competizioni importanti e bisognerà essere pronto. Soddisfatto per il gol al Lione? Sì. Il mio gol è stato molto bello ed è arrivato al termine di un’azione di squadra importante. La cosa che mi rende più contento, però, è la prestazione del gruppo: abbiamo giocato contro un avversario forte e nella ripresa siamo andati bene”.

DIFFERENZE TRA ITALIA E ARGENTINA – “Le differenze ci sono perché qui si gioca un calcio più dinamico, più veloce e i campi cambiano moltissimo rispetto all’Argentina, ma la pressione è la stessa e pure il lavoro da fare giorno dopo giorno è tanto. Mi sto inoltre abituando… ai falli: contro il Lione ne ho subiti molti, un po’ come succedeva in Argentina dove il campionato è fisico e tosto. Diciamo che sotto questo aspetto sono preparato”.

RAPPORTO CON ICARDI – “Tutti i compagni sono importantissimi perché mi hanno fatto sentire a mio agio nel nuovo ambiente fin dal primo giorno. Mauro mi chiamava prima che fossi a Milano e appena sono arrivato mi ha subito cercato per chiedermi se mi serviva qualcosa. Sono molto felice di avere un compagno come lui che mi aiuta sia fuori che dentro il campo. Avere uno così dalla mia parte è fantastico e mi dà una bella mano a migliorare”.

TREQUARTISTA - Questo ruolo l’ho ricoperto da bambino, mentre al Racing sono stato spostato più avanti. Io comunque mi adatto dove l’allenatore ha bisogno di me”.

RAPPORTO CON SPALLETTI – “Anche lui mi aiuta tantissimo. Sto ancora imparando l’italiano e vengo da un altro tipo di calcio, ma Spalletti è un allenatore bravissimo. Devo dare il massimo per questo club”.

IDOLO DA BAMBINO – “Mi ispiro a Radamel Falcao che seguivo fin da piccolo. L’ho sentito da poco: mi ha fatto le congratulazioni e mi ha detto di dare sempre il meglio di me, ma questo lo sapevo già. Quando giochi nell’Inter devi puntare a migliorarti sempre, giorno dopo giorno”.

BOOKMAKERS SUGGERITI - Ti piace scommettere sul calcio e sullo sport in generale? Sportnotizie24 consiglia William Hill

REGISTRATI ADESSO E PRENDI FINO A 100 EURO DI BONUS

Inter con Icardi e Lautaro Martinez: i 5 top e 5 flop degli ultimi colpi argentini

Ripercorriamo gli ultimi 5 top e 5 flop argentini acquistati dal club di Corso Vittorio Emanuele nelle passate stagioni.



News correlate

Torna su