Fiorentina, Pjaca con la numero 10: "Per me è un onore, sono pronto per giocare"

Nella sala stampa dello stadio Franchi ha preso la parola il nuovo numero 10 della Fiorentina, l'esterno croato Marko Pjaca

Dopo le parole di Kevin Mirallas arrivate nella giornata di mercoledì, oggi è toccato a Marko Pjaca presentarsi a stampa e tifosi della Fiorentina. Un grande colpo quello messo a segno dai viola, che hanno acquistato il croato dalla Juventus con la formula del prestito oneroso (2 milioni) con diritto di riscatto (fissato a 20) e controriscatto per i bianconeri (si parla a 26 milioni, ma non ci sono cifre ufficiali su questo).

Un arrivo, quello di Pjaca, potenszialmente in grado di infiammare la tifoseria viola con la sua tecnica e potenza fisica. Ovviamente ci vorrà un po' di tempo affinché entri in perfetta forma, ma il carattere e la voglia di imporsi non mancano. A testimonianza di ciò anche la scelta di prendere la maglia numero 10. Una maglia simbolo a Firenze che ha visto grandissimi calciatori indossarla, tre su tutti Antognoni, Baggio e Rui Costa. Proprio Giancarlo Antognoni ha introdotto il giocatore croato: "Sono qui per presentare un giocatore importante, anche se tutti lo sono. Ma lui di più, per il nostro reparto offensivo è importante perché usa tutti e due i piedi ed è veloce. Ha vinto molto nonostante la giovane età ed è anche vice campione del mondo. Sul numero 10 volevo dire che è giusto che sia finito sulle sue spalle perché è un giocatore che farà divertire il pubblico fiorentino".

SCOMMETTI SULLA COPPA ITALIA 2018-2019! ENTRA, REGISTRATI SU WILLIAM HILL E PRENDI IL BONUS INIZIALE

LE PAROLE DI PJACA: "VOLEVO VENIRE QUI"

Al talento croato si erano interessate tante squadre, Sampdoria e Leicester in testa. Ma il volere di Pjaca era quello di arrivare a Firenze. "E' stata lunga però fin dall'inizio volevo venire qui e sono contento sia successo. Non vedo l'ora di iniziare a giocare. La maglia numero 10? Per me è un onore ed una responsabilità indossare questa maglia, come detto darò il massimo per far vedere il mio valore per dimostrare che merito di indossare questa maglia".

Sui tempi per giocare: "Sono pronto, e credo che la forma verrà con le partite. Non posso dire quante ne serviranno. Voglio giocare ed aiutare la squadra a fare un bel campionato. Questo è il mio primo obiettivo. Esultare in caso di gol contro la Juve: "Non so, prima devo fare gol poi ci penserò. Futuro? Adesso sono un giocatore della Fiorentina e penso solamente a fare una grande stagione. Quello che succederà dopo, si vedrà".

ULTIMI VIDEO CALCIO ITALIANO



News correlate

Torna su