Juventus, Allegri: 'Ronaldo ha lavorato bene e domani si può sbloccare. Su Dybala ci sono troppe pressioni'

Il tecnico bianconero ha parlato in conferenza stampa alla vigilia del match di campionato contro il Sassuolo soffermandosi sui due giocatori su tutti

La Juventus è pronta a tornare in campo dopo la sosta per le Nazionali. I bianconeri affronteranno il Sassuolo all'Allianz Stadium nel match valido per la quinta giornata di campionato. Una sfida che sa di scontro diretto visto che la squadra di Allegri è prima in classifica a punteggio pieno, con 9 punti, seguiti proprio dalla compagine di De Zerbi, a 7 punti e ancora imbattuta. Juventus che deve preparare questa gara con un occhio anche all'esordio stagionale in Champions League, che vedrà i bianconeri affrontare il Valencia al Mestalla, mercoledì alle ore 21.

Le probabili formazioni di Juventus-Sassuolo.

JUVENTUS, LA CONFERENZA STAMPA DI SPALLETTI

Il tecnico della Juventus, Massimiliano Allegri, ha parlato in conferenza stampa alla vigilia del match contro il Sassuolo, soffermandosi in particolar modo su Cristiano Ronaldo, ancora a secco in questo campionato, e Paulo Dybala, al centro di vari rumors in queste settimane a causa del suo mancato impiego sia in bianconero che con l'Argentina. Questi i temi trattati dal tecnico bianconero:

Sul Fifa World Player: "Lo darei a Ronaldo. Per quello che ha fatto l'anno scorso. Senza togliere nulla a Modric, credo che il premio lo meriti CR7".

Su De Zerbi: "E' un allenatore giovane e bravo. Le sue squadre giocano bene. Domani sarà uno scontro diretto, la classifica dice questo. Il Sassuolo ha entusiasmo, buoni giocatori e un allenatore che si sta facendo valere".

Su Dybala: "Non ha giocato per scelte tecniche, di formazione. Le qualità di Dybala non sono in discussione. Per fortuna torniamo a giocare una volta ogni tre giorni. Mi è piaciuto come è entrato a Parma. Come tutti deve trovare la condizione, lavorando e dando risposte sul campo. Tutte queste pressioni su di lui non vanno bene. Se domani non dovesse giocare una buona partita voi lo massacrereste. Tocca a me capire quando sia il momento migliore per metterlo in campo".

Su Ronaldo: "Cristiano ha lavorato bene e penso che domani si sbloccherà. Non mi aspetto né più né meno di quello che ha fatto le prime tre partite. Ripeto: domani credo che si sbloccherà e farà gol".

LA FORMAZIONE

Massimiliano Allegri si è soffermato anche sulla possibile formazione che scenderà in campo domani contro il Sassuolo, dando importanti indicazioni:

Nazionali: "Chi ha giocato due partite in Nazionale non partirà titolare, eccezion fatta per Matuidi".

Chi gioca in porta: "Domani giocherà Szczesny anche se Perin si allena bene ed è pronto. Presto giocherà. Nelle prime tre partite abbiamo concesso troppo. Dovremo trovare una solidità diversa".

Indicazioni di formazione: "Chiellini è l'indiziato ad avere turno di riposo. Mandzukic invece giocherà. Domani dovrebbe essere la prima partita da titolare di Emre Can. Pjanic difficilmente giocherà; devo ancora decidere per Khedira. Emre Can viene da un calcio diverso. E' normale che ci vada un periodo di adattamento, soprattutto dopo una lunga inattività".

La Juventus B: "Conosco bene mister Zironelli, con cui ho giocato un anno a Pescara. E' una squadra con giocatori tecnici e di valore. Giocare in serie C è molto formativo per crescere sotto il punto di vista caratteriale e li aiuterà. Devono trovare malizia per giocare le partite. Solo giocando possono migliorare".

Ancora sulla formazione: "Se non gioca Alex Sandro, partirà uno tra De Sciglio e Cancelo. Bentancur ed Emre Can possono sostituire Pjanic ma con caratteristiche diverse. In rosa abbiamo Fagioli. E' un ragazzo del 2001 che conosce il calcio e i tempi di gioco. E' un piacere vederlo giocare".

TI PIACE SCOMMETTERE SUL CALCIO? USA WILLIAM HILL E PRENDI IL BONUS INIZIALE



News correlate

Torna su