L'Inter è già in crisi: il Parma sbanca il Meazza e può fare festa

L'Inter perde al Giuseppe Meazza contro il Parma e continua nel suo pessimo avvio di campionato: a decidere la contesa un eurogol dell'ex Dimarco

Inatteso e sorprendente il risultato che arriva dal Giuseppe Meazza di Milano. Il Parma di Roberto D'Aversa fà il colpaccio e supera per 1-0 l'Inter di Luciano Spalletti. Per i nerazzurri è già piena crisi dopo appena quattro giornate, con quattro punti raccolti e un calendario non impossibile. Vecchi difetti e secondo ko stagionale, che porta la firma dell'ex di turno Federico Dimarco.

LA PARTITA - Sul fronte formazioni ufficiali, Luciano Spalletti schiera i suoi con un 4-2-3-1. Diverse novità nello schieramento dei nerazzurri, con l'attacco che presenta Keita in posizione di finto centravanti. A sinistra c'è Dalbert, mentre Candreva è stato preferito a Politano. Solito 4-3-3, invece, per Roberto D'Aversa e il suo Parma. Poche scelte per il tecnico abruzzese, che deve fare i conti con diversi infortuni. Gervinho e Di Gaudio a supporto di Inglese nel tridente offensivo.

PRIMO TEMPO, NESSUN GOL AL MEAZZA

Il match inizia subito a ritmi alti, con Candreva che scalda i guantoni di Sepe dopo 8 minuti. Al 16' invece arriva una grande chance per i padroni di casa: gran cross di Candreva, poi Gagliolo riesce ad anticipare Keita, ma la palla finisce a Perisic. Il croato si coordina per la conclusione, ma spreca tutto. Il Parma risponde con un destro di Stulac che Handanovic riesce a respingere, ma l'Inter col passare dei minuti perde di incisività. Il Meazza inizia a rumoreggiare dopo la mezz'ora, anche se poco dopo Keita non è freddo davanti a Sepe, calciando troppo centralmente. Primo tempo a reti inviolate e volto incupito di Spalletti.

SECONDO TEMPO, LAMPO DIMARCO AL 79'

Il secondo tempo si apre con un cambio per parte. Nell'Inter subito dentro Icardi per Keita, nel Parma fuori il contuso Gobbi e dentro l'ex di turno Dimarco. Ci prova subito ancora Stulac da fuori, con Handanovic pronto a dire no. Spalletti non è contento e manda in campo anche Politano al 59' per Candreva. L'Inter fatica molto e il Parma in contropiede resta sempre una minaccia con le scorribande di Gervinho. Perisic al 74' ha un'altra opportunità, ma Gagliolo rischia l'autogol deviando la conclusione del croato. Dentro anche Asamoah per D'Ambrosio, ma è il Parma al 79' a passare in vantaggio con Dimarco: il terzino sinistro anticipa Politano, supera Brozovic e lascia partire un incredibile esterno mancino che si infila nel sette a trafiggere Handanovic. L'Inter ci mette qualche minuto a riprendersi e nel finale assedia la porta di Sepe, tra il mormorio di un tifo nerazzurro sbigottito. E' anzi ancora il Parma a rendersi pericolosissimo con Gervinho in ripartenza, con Handanovic bravo a salvare prima sull'ivoriano e poi su Inglese. Dopo quattro minuti di recupero e un salvataggio di Gagliolo su De Vrij, cala il sipario al Meazza. Per l'Inter sembra già essere notte fonda.

INFO SERIE A E COPPA ITALIA 2018-2019

CALENDARIO COMPLETO SERIE A 2018-2019

CLASSIFICA SERIE A - RISULTATI SERIE A

CALENDARIO E ACCOPPIAMENTI COPPA ITALIA 2018/2019



News correlate

Torna su