La Roma soffre ma espugna Empoli: Caputo sbaglia, Dzeko non perdona

La Roma passa in vantaggio con N'Zonzi, poi nel secondo tempo l'Empoli sciupa con Caputo anche un rigore e nel finale Dzeko chiude i conti

Il quarto anticipo dell'ottava giornata di Serie A vede la Roma imporsi per 2-0 al Carlo Castellani di Empoli. I giallorossi rischiano tanto, con i toscani che sprecano tante occasione nel secondo tempo, compreso un rigore con Caputo. Alla rete di N'Zonzi al 36' ha fatto seguito quella di Dzeko al minuto 85'. Con questo successo la Roma sale a quota 14 in classifica, resta fermo l'Empoli con 5 punti.

LA PARTITA - Sul fronte formazioni ufficiali, Aurelio Andreazzoli opta per un cambio di modulo passando al 4-3-2-1. In avanti non c'è La Gumina, ma un trequartista in più come Benaccer. L'ex Arsenal con Zajc agiscono alle spalle di Caputo. Dall'altra parte Di Francesco conferma il 4-2-3-1 con De Rossi e N'Zonzi davanti alla difesa, dove torna Manolas, con Luca Pellegrini terzino sinistro. In avanti alle spalle di Dzeko ci sono El Shaarawy, Lorenzo Pellegrini e Under.

ROMA AVANTI CON LA TESTA DI N'ZONZI

Il match inizia subito su ritmi molto intensi e un Empoli che non si preoccupa solo della fase difensiva. Il primo squillo è però giallorosso con Under che impegna Terraciano da fuori. L'Empoli risponde con Capezzi e Krunic, ma senza troppa fortuna. Il match resta vivo con Under sempre insidioso con la sua velocità a mettere in difficoltà la retroguardia toscana. Equilibrio che però si spezza al minuto 36' quando N'Zonzi porta avanti la Roma: Lorenzo Pellegrini mette dentro col destro un piazzato, il 'gigante' francese colpisce bene la sfera indirizzandola sul palo più lontano dove Terraciano non può arrivare. Nel finale di tempo i padroni di casa provano a riorganizzarsi, ma senza creare pericoli dalle parti di Olsen.

CAPUTO SBAGLIA UN RIGORE E SPRECA ANCORA

Il secondo tempo si apre senza cambi ma con un brivido per la Roma. Luca Pellegrini stende al limite dell'area Krunic, sulla susseguente punizione Benaccer col sinistro colpisce un clamoroso palo. L'Empoli continua ad attaccare, procurandosi un rigore al 55': angolo battuto dai toscani, Luca Pellegrini rinvia e colpisce il braccio largo di Under. Mazzoleni assegna il penalty e poi richimato dal VAR va a visionare le immagini. Dopo una "lunga" riflessione, l'arbitro conferma la decisione. Ma dal dischetto Caputo alza troppo la traiettoria con il destro mettendo fuori. La Roma gioca in maniera compassata, rischiando grosso ancora al 70': ci prova Krunic dal limite, il suo tiro sporco è controllato da Caputo che davanti a Olsen manda ancora fuori un "gol fatto". I giallorossi sbandano ancora al 73', ma la serata di Caputo è nera e l'attaccante di casa mette ancora sull'esterno della rete da posizione un po' defilata.

IL FINALE DI PARTITA, LA CHIUDE DZEKO

Dopo aver inserito Florenzi per Luca Pellegrini, Di Francesco al 74' manda in campo Cristante per Lorenzo Pellegrini e Juan Jesus per Under. Anche Andreazzoli spinge la squadra a provarci ancora, inserendo Traoré e La Gumina aumentando il peso offensivo. E proprio l'ex Palermo all'81' si rende pericoloso con un diagonale mancino che termina largo. A forza di sprecare l'Empoli viene punito in contropiede all'85' con Dzeko: scambio tra il bosniaco ed El Shaarawy, poi il numero 9 davanti a Terraciano non sbaglia e la mette sotto la traversa.

INFO SERIE A E COPPA ITALIA 2018-2019

CALENDARIO COMPLETO SERIE A 2018-2019

CLASSIFICA SERIE A - RISULTATI SERIE A

CALENDARIO E ACCOPPIAMENTI COPPA ITALIA 2018/2019



News correlate

Torna su