La Juventus è inarrestabile: il calendario la proietta a 11 vittorie consecutive in campionato

I bianconeri sembrano imbattibili e contro l'Udinese hanno raccolto l'ottava vittoria consecutiva in campionato e il calendario potrebbe metterla definitivamente in fuga

La Juventus non ha alcuna intenzione di fermarsi e ora è in fuga in campionato. I bianconeri, infatti, grazie al successo ottenuto ieri alla Dacia Arena contro l'Udinese per 2-0, sono saliti a 24 punti, momentaneamente con nove lunghezze di vantaggio sul Napoli secondo, che quest'oggi ospiterà il Sassuolo alle ore 18. Una vittoria schiacciante, più di quanto possa dire il risultato visto che la squadra di Massimiliano Allegri ha tenuto il pallino del gioco fin dal 1', chiudendo il match già nel primo tempo con Betancur e Cristiano Ronaldo e sfiorando la terza rete nella ripresa più volte. Otto vittorie consecutive, che unite alle due di Champions League, fanno dieci e in proiezione possono anche aumentare visto il calendario favorevole.

JUVENTUS IN FUGA, IL CALENDARIO AIUTA

La Juventus è ufficialmente in fuga. Il successo ottenuto contro l'Udinese alla Dacia Arena l'ha proiettata momentaneamente a più nove sul Napoli e il calendario, dopo la sosta per le Nazionali, sembra aiutarla. La squadra di Massimiliano Allegri, in campionato, avrà impegni tutt'altro che impossibili visto che alla ripresa ospiterà il Genoa di Piatek all'Allianz Stadium. La settimana seguente, poi, i bianconeri saranno di scena al Castellani di Empoli, prima di ospitare il Cagliari all'Allianz Stadium. Tre partite abbordabili, soprattutto alla luce di quanto fatto vedere in questa prima parte della stagione. Nonostante l'addio di Marotta e i rumors sulla vita privata di Cristiano Ronaldo, infatti, la squadra non è sembrata minimamente influenzata, imponendosi sui suoi avversari e manifestando una superiorità a tratti imbarazzante.

LA FORZA DI DUE SQUADRE

Ciò che impressiona della Juventus è la forza non solo dei titolare, ma anche delle riserve, se si vuole definirle così. Perché la cosiddetta Juventus B, molto probabilmente, potrebbe giocarsela con la Juventus A per la vittoria dello scudetto. Probabilmente non si è nemmeno in grado di individuare quali sono i titolari e le riserve di Massimiliano Allegri. Basti pensare che ieri ha giocato Betancur al posto dell'infortunato Khedira, con Pjanic, Emre Can, Matuidi a completare il reparto. Basti pensare che in attacco sono in sei a giocarsi sempre la maglia da titolare. L'unico che, probabilmente, ha il posto garantito è Cristiano Ronaldo, ma Mandzukic, Bernardeschi, Dybala, Cuadrado e Douglas Costa sono continuamente in ballottaggio e a giocare dal 1' è sempre chi dimostra di più durante la settimana di allenamenti. E proprio questa potrebbe essere la forza di questa Juventus: mettersi sempre in discussione e non avere mai il posto da titolare garantito. La sensazione è che mai come quest'anno il campionato sia stato già assegnato, con l'ottavo scudetto consecutivo dei bianconeri che scriverebbe un'altra pagina di storia per il calcio italiano.

TI PIACE SCOMMETTERE SUL CALCIO? USA WILLIAM HILL E PRENDI IL BONUS INIZIALE



News correlate

Torna su