Dalla Juventus all'Inter, Asamoah è già leader

Il terzino ghanese è approdato all'Inter a parametro zero la scorsa estate dopo essere andato in scadenza di contratto con la Juventus

La campagna acquisti dell'Inter questa estate è stata molto importante e in questa prima parte della stagione ha dimostrato di essere anche riuscite. Praticamente tutti gli acquisti hanno dimostrato il loro valore, dando un contributo importante sia in campionato che in Champions League. E uno dei giocatori più importanti è stato sicuramente Kwadwo Asamoah, arrivato dalla Juventus a parametro zero dopo essere andato in scadenza di contratto con la società bianconera. Il terzino ghanese ha firmato un contratto triennale, fino al 2021, a oltre 3 milioni di euro a stagione.  Si è trattato di uno dei primi due acquisti di questa sessione estiva, con l'altro giocatore che è stato Stefan De Vrij, arrivato anche lui a parametro zero, andato in scadenza di contratto con la Lazio.

INTER, ASAMOAH COLPO A SORPRESA

Uno dei giocatori che ha stupito maggiormente in questa prima parte della stagione in casa Inter è Kwadwo Asamoah. Sulle qualità del terzino ghanese non c'erano dubbi, ma il giocatore ha stupito per le tempistiche con il quale è riuscito a calarsi subito nella realtà nerazzurra, pur arrivando da un'acerrima rivale come la Juventus. Asamoah, inoltre, ha dimostrato grande carisma e leadership, soprattutto nei match di Champions League. In campionato, invece, quando ha potuto Luciano Spalletti ha cercato di preservarlo, mandando in campo Dalbert. Asamoah, inoltre, sta mostrando anche un'ottima integrità fisica, nonostante qualche perplessità ci fosse visti gli infortuni subiti nel suo periodo alla Juventus. Spalletti punta molto su di lui e sulla sua esperienza per superare il prossimo mese, che sarà molto delicato, in cui l'Inter affronterà partite molto delicate come il derby con il Milan e il match all'Olimpico contro la Lazio, oltre alla doppia sfida di Champions League contro il Barcellona.

ASAMOAH E L'AMBIENTAMENTO ALL'INTER

Ai microfoni di Inter Tv, Kwadwo Asamoah ha parlato del suo ambientamento all'Inter e della sua vita extracalcistica. Queste le sue parole:

Il calcio: "Il calcio per me è tutto, non posso vivere senza calcio. Fin da piccolo volevo giocare, da bambino dopo scuola prima cosa che facevo era giocare con gli amici. Alla tv cerco sempre di guardare il calcio".

Impatto con l'ambiente Inter: "Tante cose coi compagni e lo staff, non era facile. E’ stato bello, mi sono trovato subito bene, sembra che sono qui da anni".

Con chi ha legato di più: "Avevo già giocato con Samir e Padelli, Sono tutti simpatici e brave persone che lavorano tanto".

I cinque giocatori africani preferiti: "Primo giocatore africano è Essien, è stato uno dei giocatori migliori del Ghana, ha fatto bene in Europa. L’ho seguito tanto da piccolo, mi piaceva tanto. Poi Eto’o, un attaccante che ha fatto tantissimi gol in Europa, ha vinto tanto nella storia del calcio. Il terzo è Drogba che anche lui ha fatto tantissimi gol in Europa, tantissimi gol importanti. Un altro che mi piace tanto è Salah perché ci ho giocato contro ed è cresciuto tantissimo. Il quinto è Mané che quando ha iniziato a giocare col Liverpool è cresciuto tantissimo, mi piace".

TI PIACE SCOMMETTERE SUL CALCIO? USA WILLIAM HILL E PRENDI IL BONUS INIZIALE



News correlate

Torna su