Una punizione di Franco Brienza al minuto 77 manda ko il Pescara di Zeman, adesso i biancorossi sono a soli due punti dal Palermo capolista

Il Bari fa suo il posticipo della 14a giornata di Serie B, superando per 1-0 al San Nicola il Pescara di Zeman. A decidere la contesa una punizione di Brienza al 77', coi pugliesi adesso saliti a quota 23 in classifica, a meno due dalla capolista Palermo. Pescara invece fermo a 17.

LA PARTITA - Sul fronte formazioni, Grosso torna al modulo 4-3-3 viste le tante assenze. Anderson dirottato come terzino destro, mentre a centrocampo ci sono Petriccione, Busellato e Tello. In avanti il tridente con Galano e Improta ai lati di Cissé. Ci sono assenti anche nel Pescara di Zeman, col boemo che ovviamente non rinuncia al 4-3-3. Pettinari è il riferimento offensivo, con Mancuso e Del Sole ai suoi lati.

Il match inizia con un Pescara ben messo in campo e molto concentrato. La squadra di Zeman parte bene e al 9' ci prova Del Sole dal limite dell'area con palla che termina alta. Il Bari nella prima mezz'ora di gioco non riesce ad imporre le proprie qualità, anche per diversi errori di misura dei biancorossi, questa sera in completo nero. Ma nell'ultimo quarto della prima frazione di gioco, il Bari inizia a macinare gioco e occasioni da rete. Al 32' la deviazione sotto porta di Cissé, sull'assist da destra di Anderson, finisce a lato. L'ex attaccante del Benevento al 39' sfiora il vantaggio: il numero 18 riceve spalle alla porta, entra in area vincendo due rimpalli e calcia col destro, ma è reattivo Fiorillo di piede a salvare i suoi.

Il secondo tempo è un autentico assedio del Bari che costringe il Pescara a difendersi senza ripartire mai o quasi. Le occasioni da gol non si contanto, con Galano che al 48' col sinistro mette di un soffio sul fondo. Un minuto dopo altra clamorosa occasione per i pugliesi: grande palla di Improta in verticale per Galano, il numero 11 entra in area e calcia col destro ma è ancora provvidenziale Fiorillo in uscitaa chiudere tutto in corner. Il Pescara è in balia delle onde, con i giocatori del Bari che arrivano da tutte le parti, Grosso ci mette del suo e al 62' inserisce Brienza per Busellato, passando al 4-2-3-1. Il Pescara ci capisce poco, il Bari continua nel suo dominio e al 77' passa meritatamente in vantaggio: bolide dalla distanza su calcio di punizione per Brienza, decisiva una deviazione che impedisce a Fiorillo di intervenire. I 20mila San Nicola esplodono di gioia e per il Pescara si fa dura.

Nel finale di match il Pescara prova a raggiungere la parità, con gli abruzzesi pericolosi con Crescenzi all'89', ma il suo destro dal limite viene respinto bene da Micai. Nei 6 minuti di recupero non succede altro, il Bari vince e porta a casa tre punti preziosissimi.

QUI RISULTATI E CRONACA DELLA 14a GIORNATA DI SERIE B

SPORTNOTIZIE24 CONSIGLIA...

Ti piace scommettere sul calcio e sullo sport in generale? Noi di Sportnotizie24 consigliamo Bet365! Hai un altro bookmaker? Cambia adesso e fai una prova REGISTRATI ADESSO (il gioco è vietato ai minori di anni 18). Puoi guardare anche gli eventi sportivi in live streaming

Palinsesto delle partite di calcio e degli eventi sportivi di oggi in streaming

DA PC CLICCA QUI                       

DA MOBILE CLICCA QUI



 Vuoi scrivere per Sportnotizie24? Ecco come entrare a far parte del nostro team - clicca qui