William Hill IT Italiano

Camila Giorgi inizia il 2018 con il piede giusto: sarà l’anno della consacrazione?

La tennista italiana questa notte ha battuto nettamente la Stephens e sembra determinata a compiere il definitivo salto di qualità nel 2018

Camila Giorgi

Camila Giorgi

Quando nell’estate del 2013 Camila Giorgi era stata capace di battere al terzo turno degli Us Open una stella del circuito come Caroline Wozniacki, la sensazione nel mondo del tennis italiano e non solo era che si fosse di fronte ad una predestinata. Dopo quella vittoria così convincente, anche le parole di Sergio, il padre di Camila – convinto che nel giro di poco tempo la figlia sarebbe diventata una vera top player – apparivano meno azzardate di quanto potessero sembrare.   Da quel momento però, la carriera della tennista italiana con origini argentine, non è andata secondo i programmi: la Giorgi infatti ha continuato ad alternare grandi imprese (poche), a incredibili fallimenti (molti), non riuscendo ad avere quella continuità che una tennista di alto livello deve necessariamente avere tra le proprie caratteristiche.

LO SCONTRO TRA LA GIORGI E LA FIT – A rendere ancor più complicato il percorso di Camila Giorgi in questi anni sono state anche le ripetute schermaglie avute con la Federazione Italiana Tennis. Alla base dello scontro tra la tennista e la FIT ci sarebbe stato il comportamento del padre della ragazza, ritenuto troppo invadente nel corso dei match di Fede Cup che vedevano coinvolta la figlia. Sembra infatti che Sergio, il padre di Camila, avrebbe avuto in più di un’occasione degli accesi litigi con l’ex capitano Corrado Barazzutti, Giorgio Galimberti e Francesca Schiavone, arrivando poi al gesto che ha rappresentato la goccia che ha fatto traboccare un vaso ormai già colmo: vale a dire il comunicato apparso sul sito della giocatrice nel quale veniva annunciata la fine dei rapporti tra la Giorgi e la FIT. Da quel momento è iniziata una vera e propria battaglia legale che tra colpi di scena e sentenze che sono andate prima in un senso e poi nell’altro, ha portato alla squalifica di 9 mesi inflitta dal Tribunale Federale della FIT -  più una sanzione pecuniaria di 30.000 euro. Si tratta di una sentenza che ha fatto discutere molto e che impedisce alla tennista italiana di essere convocata in nazionale per i prossimi mesi, convocazione che in ogni caso la Giorgi avrebbe rifiutato. Tra l’altro Camila non possedeva più la tessera della FIT dal lontano 2011, ma nonostante questo è stata comunque considerata affiliata alla Federazione in una sentenza che si potrebbe definire davvero originale.

IL 2018 INIZIA ALLA GRANDE – Dopo tante peripezie dunque, la Giorgi e i suoi tifosi si augurano che il 2018 possa essere davvero l’anno della sua definitiva consacrazione. In tal senso le premesse sembrano buone, con la numero 100 del mondo che nel tabellone principale del Sydney International ha battuto con un secco 6-3, 6-0 la statunitense Sloane Stephens, numero 13 del mondo e campionessa agli ultimi Us Open. Per la Giorgi si tratta di una vittoria di grande prestigio – il 24esimo successo in carriera contro una top 20 – che potrebbe rappresentare il primo passo verso la definitiva esplosione: per la tennista marchigiana è arrivato il momento della svolta, il 2018 sarà il suo anno? Ora o mai più Camila, il tempo dei giudizi finali è (quasi) arrivato.

Australian Open 2018 in diretta streaming

Non dimenticare che il primo Grande Slam stagionale del 2018 sarà visibile in streaming sul sito consigliato di Bet365.it. Dunque non aspettare altro, potrai vedere comodamente e interamente dal pc tutti i match degli Australian Open 2018. Ogni evento sul sito web di bet365 che ha l'icona Play o Video accanto ad esso è programmato per essere mostrato tramite Live Streaming.

DIRETTA STREAMING SU BET365 - Non possiedi un abbonamento alla pay-tv? Nessun problema, perché tutte le partite degli Australian Open 2018 saranno disponibili per gli utenti in diretta streaming sul sito consigliato bet365Entra subito e potrai vedere i match Atp e Wta nella sezione Diretta TV. REGISTRATI ADESSO SU BET365 (il gioco è vietato ai minori di anni 18)

SEGUI SPORTNOTIZIE24 SUI SOCIAL!

FACEBOOK - TWITTER - GOOGLE PLUS - INSTAGRAM

Vuoi scrivere per noi? Ecco come fare



News correlate

Torna su