Coppa Davis, Fognini lancia l'Italia ai quarti di finale: Giappone ko

Per la quarta volta negli ultimi cinque anni, l'Italia del tennis approda ai quarti di finale di Coppa Davis: decisivo il successo di Fognini contro Sugita

Gioca, lotta, soffre e sbuffa, ma alla resa dei conti Fabio Fognini gioca anche con tantissimo cuore e porta l'Italia ai quarti di finale di Coppa Davis. Il tennista ligure vince ancora una volta un maratona di cinque set e, dopo 4 ore e 8 minuti di gioco, piega la resistenza di Yuichi Sugita, dando all'Italia il decisivo punto del 3-1 contro il Giappone. Gli azzurri si qualificano così ai quarti di finale per la quarta volta negli ultimi cinque anni e adesso sognare è lecito. Sul veloce indoor della Takaya Arena di Morioka, Fognini ha dovuto lottare come un leone per piegare Sugita, in un match ha vissuto momenti di esaltazione e sprazzi di "depressione" tennistica che sembravano il preludio a doversi giocare tutto nel quarto e decisivo singolare con Seppi. Ma Fognini ha lottato da par suo, restando in campo quattro ore e dando tutto e di più: "Sono stanco morto - ha ammesso il ligure ai microfoni della Federtennis - ho giocato con quello che avevo e adesso ho male un po' dappertutto, le gambe non rispondevano ed e' stata una vittoria di nervi".

Il punteggio finale di 3-6, 6-1, 3-6, 7-6 (6), 7-5, la dice lunga sull'andamento di un match ha vissuto le montagne russe per i primi tre set, prima che ci fosse un equilibrio incredibile nel quarto e quinto decisivo parziale. Fognini è stato bravissimo a rimanere lucido nei momenti importanti, senza fari prendere dalla frenesia e dall'ansia del punteggio. Un'altra vittoria in rimonta, col tennista ligure che, nei tre match giocati, è stato in campo quasi 12 ore. Fognini ripercorre quanto accaduto nel quinto set, dove ha rimontato dall'1-4: "Sono stato piu' lucido del mio avversario nel finale con quel poco che mi restava di energia. Ho servito la prima volta per il match sul 5-4 dopo aver rimontato lo svantaggio di 4-1 ed e' andata male. Come io gli avevo strappato la battuta a zero nel game precedente, lui ha fatto sul mio servizio. Poi ancora avanti 6-5. Ho commesso un doppio fallo sul primo dei due match point, ero 40-15, poi sul secondo ho servito una buona prima e lui dopo un paio di scambi ha messo lungo un rovescio. E' stata una liberazione per me, per il capitano e per la squadra. Li ringrazio perché mi hanno sostenuto in tutti i momenti difficili. E oggi ce ne sono stati tanti". Nel prossimo turno, l'Italia aspetta la vincente del match tra Francia e Olanda, con i transalpini che sono in vantaggio per 2-1 grazie ai successi di Gasquet e del doppio formato da Herbert e Mahut.

Negli altri risultati, la Germania ha passato il turno battendo in trasferta 3-1 l'Australia, così come il Kazakistan ha superato 3-0 la Svizzera senza Federer e Wawrinka, e gli Stati Uniti contro la Serbia. La Spagna conduce 2-1 sulla Gran Bretagna, così come il Belgio sull'Ungheria, la Croazia sul Canada.



RIPRODUZIONE RISERVATA Copyright Sportnotizie24

Protected by Copyscape




News correlate

Torna su