ATP Rotterdam, Federer accetta una wild card: potrebbe diventare nuovo n°1

Dopo la strepitosa vittoria del suo ventesimo Slam in carriera in quel di Melbourne lo svizzero torna in campo a sorpresa e punta al primato nel ranking

Una notizia improvvisa, di quelle che non ti aspetti. Dopo aver scritto una nuova pagina di storia del tennis mondiale con la vittoria degli Australian Open 2018, Roger Federer è pronto a tornare in campo a Rotterdam nel più prestigioso torneo olandese della racchetta, l'ABN AMRO World Tennis Tournament, Atp World Tour 500 series che prenderà il via a partire da lunedì 12 sino alla finalissima di domenica 18 febbraio. Il campione di Basilea non ha detto no alla wild card offerta dagli organizzatori del torneo per l'occasione e presenzierà dunque all'interno del tabellone principale con una grande opportunità: quella di ritornare il nuovo numero 1 al mondo.

ATP ROTTERDAM, FEDERER ACCETTA LA WILD CARD

Si, perché cosi facendo King Roger avrebbe la possibilità di scavalcare il rivale di sempre Rafa Nadal in cima al Ranking Atp, riconquistando un piazzamento che non lo vede protagonista dall'ottobre 2012, data in cui perse il primato mondiale. Stesso anno in cui risale l'ultima apparizione nel torneo dei Paesi Bassi, conquistato proprio in quell'anno oltre che nel 2005. A rendere nota la decisione di partecipare al main draw lo stesso Federer tramite un comunicato apparso sul proprio sito ufficiale: "Questo torneo è speciale per me - ha scritto il trionfatore di Melbourne -. Ricordo quando l'ho giocato per la prima volta nel 1999, uno dei primi tornei per me ad alto livello. Sarà bello unirmi per celebrare la 45ma edizione".

Edizione che potrebbe regalare dunque una gioia infinita al tennista elvetico, che, in caso di raggiungimento della semifinale, potrebbe festeggiare in anticipo il primato mondiale. Soltanto tre turni separano Federer da un nuovo inizio a sei anni di distanza dall'ultima volta. Raggiungere il penultimo atto del torneo non sarà affatto facile, poiché il livello del torneo sarà abbastanza alto. Difatti, presenzieranno in Olanda atleti del calibro di Grigor Dimitrov e i giovani Alexander Zverev, Nick Kyrgios tanto per fare qualche nome. La chance è ghiotta. Riuscirà Roger a coglierla al balzo?

Re Roger, 20 Slam in 20 anni (VIDEO)


RIPRODUZIONE RISERVATA Copyright Sportnotizie24

Protected by Copyscape




News correlate

Torna su