William Hill IT Italiano

Nadal torna in campo ad Acapulco e fissa gli obiettivi stagionali

Il numero due del mondo ha ribadito come la conquista del Roland Garros rappresenti la sua priorità stagionale

Con la vittoria centrata nel torneo di Rotterdam – il 97esimo conquistato in carriera ed il secondo in stagione dopo l’Australian Open – Roger Federer si è ripreso il primo posto ai danni di Rafael Nadal, entrando di fatto nella leggenda: a 36 anni e 6 mesi infatti, il campione svizzero è diventato il giocatore più anziano della storia a conquistare il primo posto nella classifica Atp.
Dunque Nadal è stato detronizzato ed ora scalpita per tornare in campo e rispondere al rivale di sempre: nel primo slam dell’anno infatti, l’attuale numero 2 del ranking era stato costretto al ritiro nei quarti di finale contro Marin Cilic – poi finalista sconfitto da Federer – a causa di un problema muscolare: il tennista maiorchino infatti aveva accusato una lesione di primo grado al muscolo ideo psoas.
Nadal però sembra aver recuperato e in questo momento si trova già in Messico, dove a partire dalla prossima settimana prenderà parte al torneo di Acapulco.

Nadal e il primo posto di Federer: per lo spagnolo contano le vittorie, non la classifica

Proprio ad Acapulco, lo scorso anno, Nadal era arrivato in finale – sconfitto da Sam Querrey – e da lunedì proverà a conquistare il torneo messicano.
Il sorpasso operato da Federer ai suoi danni però, continua a catalizzare l’attenzione dei media e nel corso della conferenza, tenuta alla vigilia del torneo, il tennista maiorchino ha risposto alle tante domande arrivate a riguardo: “Quello che ha fatto Roger è davvero molto difficile e gli si devono fare i complimenti. Ha fatto leggermente meglio di me: il ranking non mente, riflette tutto ciò che ogni tennista è riuscito a fare nel corso dell’ultimo anno. In Australia lui è riuscito a difendere i punti conquistati lo scorso anno, mentre io non ce l’ho fatta. Non lotterò per tornare ad essere il numero uno, ma lotterò per provare a fare la migliore stagione possibile. Se tutto questo poi si tradurrà nella possibilità di tornare ad essere il numero uno, allora andrà bene. Sono stato numero due per molti anni, non ci sono molte differenze tra l’essere numero 1, 3 o 5. Quello che ora è importante per me, è essere competitivo in ogni torneo e vincere. Ho iniziato la stagione a buon livello ed ora sto bene”.

Nadal fissa gli obiettivi stagionali: la vittoria del Roland Garros è la priorità

Nel corso della conferenza stampa, Nadal ha mostrato di avere le idee chiare in vista della stagione appena iniziata, con l’obiettivo della conquista del Roland Garros che per lo spagnolo continua ad essere primario: “Al torneo di Acapulco sono molto legato e si tratterà di un’importante tappa di preparazione per poi far bene negli Stati Uniti a Indian Wells e Miami. Questa parte della stagione, da questo momento fino al Roland Garros, è davvero molto importante per me. Vincere a Parigi è speciale ed è questa la mia priorità stagionale. Se mi chiedeste quale slam preferirei vincere, nel caso in cui dovessi conquistarne uno in questa stagione, tra i quattro sceglierei il Roland Garros. Intendo seguire la mia strada e non guardare sempre ciò che fanno gli altri: amo giocare a tennis e per questo motivo non voglio ridurre tutto a 4 tornei all’anno. Giocherò fino a quando avrò motivazioni e fino a quando il tennis sarà per me fonte di soddisfazione. Ora lo è”.   

Se sei da mobile, ecco come visualizzare meglio il video

Federer mai sazio: "Sarebbe grandioso vincere 100 titoli..."

 



News correlate

Torna su