William Hill IT Italiano

Coppa Davis, è rivoluzione dal 2019: 18 Nazioni in una settimana

La competizione maschile più importante del mondo della racchetta cambierà a partire dal 2019: tutto quello che c'è da sapere sulla nuova Coppa

La Coppa Davis è pronta per il radicale cambiamento. La competizione di tennis maschile a squadre più importante al mondo sta per subire una modifica per certi versi "storica", andando a rivoluzionarsi completamente a partire da novembre del prossimo anno (il 2019), data d'inizio di un torneo tutto nuovo, che vedrà in campo 18 Nazioni sfidarsi in una settimana proprio come la maggior parte dei tornei minori presenti nel circuito. A promuovere il progetto di rinnovamento dello sport della racchetta il Board ITF, dopo che la stessa Federazione Internazionale di tennis è andata a siglare un accordo di 25 anni – e da un valore di 3 miliardi di dollari – con il gruppo di investimenti Kosmos.

COPPA DAVIS, 18 NAZIONI IN UNA SETTIMANA DAL 2019

La partnership instaurata da questi ultimi consentirà la creazione di un nuovo importante evento di fine stagione, che farà seguito alle attesissime ATP Finals di Londra: la "Coppa del Mondo delle Finali di Tennis". Sette giorni di tennis totale, proprio nel periodo in cui si disputano le finali di Davis Cup, che saranno ospitate in una delle location più importanti del panorama tennistico. Per quanto concerne la composizione del torneo, si caratterizzerà da una fase a gironi che precede la fase ad eliminazione diretta. In tabellone si partirà dai quarti di finale, con due singolari e un doppio al meglio dei due set su tre. 

Le sedici nazioni del World Group 2019 si qualificheranno automaticamente, mentre le restanti due saranno a scelta. Inoltre vi sarà un play-off che permetterà ai team di salire nel gruppo principale durante un torneo con otto Nazioni del World Group I Zonale, la Serie C. Tra le qualificate per via diretta ci sarà anche l'Italia, che di recente ha sconfitto il Giappone raggiungendo i quarti di finale (anche grazie alla splendida prestazione di Fabio Fognini) per la quarta volta nelle ultime cinque stagioni. L'avversario sarà l'ostica Francia. 

PIQUÉ E DJOKOVIC FINANZIERANNO IL TORNEO

Il nuovo torneo verrà finanziato dal difensore del Barcellona, Gerard Piqué, fondatore e presidente di Kosmos, gruppo sostenuto da Rakuten, la compagnia commerciale sita in Tokyo che sponsorizza proprio il club catalano. Insieme a lui è arrivato inoltre il sostegno economico dell'ex numero uno al mondo Novak Djokovic, per un progetto che ha attirato l'attenzione di campioni del calibro di Rafa Nadal e Andy Murray. David Haggerty, presidente ITF, ha così commentato la decisione: "È un completo cambio di gioco per l'ITF e per il tennis, che rientra tra i piani che abbiamo da qui al 2024. Il nostro obiettivo è quello di creare un festival di tennis e intrattenimento con i più forti giocatori al mondo, per chiudere al meglio la stagione".

Coppa Davis, l'urlo di Fognini (VIDEO)



News correlate

Torna su