E' grande Italtennis: dopo Fognini a Bastad, arriva il successo di Cecchinato ad Umago

Marco Cecchinato conquista il suo secondo torneo Atp del 2018, dopo Budapest, vincendo l'Atp 250 di Umago: superato in finale l'argentino Pella

Dopo il successo di Fabio Fognini nel torneo di Bastad 2018 in Svezia, battendo in finale il francese Richard Gasquet, arriva anche il successo di Marco Cecchinato nel torneo Atp 250 di Umago in Croazia. Il palermitano ha sconfitto in finale l'argentino Guido Pella col risultato di 6-2, 7-6(4). Con questo successo, il secondo dopo Budapest in questo 2018, Cecchinato diventa il numero 22 del mondo.

LA PARTITA - Il primo set parte subito con un Cecchinato in difficoltà sul proprio servizio, col siciliano costretto ad annullare due break point. Col passare dei minuti l'azzurro si "scioglie" e inizia a mettere sotto pressione Pella. L'argentino non riesce a tenerne il passo, con Cecchinato che allunga nel quarto game andando sul 4-1. Per l'italiano una grande iniezione di fiducia che porta Cecchinato a chiudere il set per 6-2 col secondo break di serata.

Il secondo parziale vede ancora Cecchinato molto aggressivo in avvio, non sfruttando due palle break nel secondo game. Pella si salva e ritrova fiducia con l'argentino che, sul 2-2, al termine di un game lunghissimo ottiene il break alla quinta chance. Pella conferma il break andando sul 4-2, ma la reazione di Cecchinato è pronta, impattando sul 4-4 con un fantastico passante di rovescio, dopo aver chiamato a rete Pella con una della tante palle corte utilizzate dal siciliano. Si va comunque al tiebreak: qui inizialmente non c'è storia con Cecchinato che sale 4-0. Pella risale sino al 3-4, ma l'azzurro non trema e chiude 7-4, potendo dare sfogo a tutta la propria gioia.

IL PERCORSO DI CECCHINATO NEL TORNEO DI UMAGO

Prima di arrivare in finale, il siciliano aveva dovuto faticare "solo" negli ottavi di finale, dopo aver usufruito di un bye. Partita dura e combattuta contro Jiri Vesely, sconfitto per 2-6, 7-5, 7-5. Poi nei quarti di finale match dominato contro il serbo Laslo Djere sconfitto per 6-4, 6-1. In semifinale poi altra partita dominata contro l'argentino Marco Trungelliti, "abbattuto" per 6-2, 6-1. E pensare che Trungelliti si era portato sul 2-0, con due palle anche per il 3-0 e doppio break, ma poi Cecchinato è entrato nel match mettendo a segno un parzialone di 11 game consecutivi che lo hanno portato sul 6-2, 5-0, prima di chiudere 6-1.

Fognini Re di Svezia, Gasquet battuto in 3 set



News correlate

Torna su