US Open 2018, Federer fuori agli ottavi: lo svizzero sul viale del tramonto? Lui non ci sta...

Dopo l'eliminazione ai quarti di finale a Wimbledon, arriva un'altra delusione per Roger Federer agli US Open: lo svizzero cede a Millman negli ottavi: ma lo svizzero non vuole mollare

Roger Federer dice "addio" agli US Open 2018, eliminato agli ottavi di finale dall'australiano John Millman, numero 55 del mondo. Una delusione cocente per lo svizzero, che aveva già messo nel mirino i quarti di finale e l'atteso match contro Novak Djokovic. Ma nulla di tutto questo, perché Federer gioca una brutta partita, condita da tantissimi errori, un servizio non efficace, solo per usare un eufemismo, e tanto nervosismo. Una grande delusione anche per tutti i suoi fans e tifosi sparsi in tutto il mondo, che non si aspettavano di certo un'eliminazione così precoce.

FEDERER NON DA' COLPA ALL'ETA'

Ma tant'è la realtà è questa, con un Federer che, a 37 anni (compiuti lo scorso 8 agosto), inizia davvero a sentire il peso dell'età. Ma non ditelo all'attuale numero 2 del mondo che, in conferenza stampa, si è subito difeso: "Faceva davvero caldo stanotte, mi sentivo come se non potessi respirare, è una delle prime volte che mi succede in campo. Semplicemente sudavo e sudavo mentre il match andava avanti, e intanto perdevo energia. Non è una questione d’età, semplicemente ho sofferto l’umidità ed il caldo. In parte mi sono sentito sollevato quando il match è finito”.

FEDERER SI COMPLIMENTA CON MILLMAN

Non certo un gran segnale per Federer comunque, età o non età, caldo o non caldo. Il suo match è stato costellato di errori, doppi falli al servizio, e tanta imprecisione. Non sono mancati comunque gli elogi per Millman, da grande sportivo qual è Roger Federer: "Complimenti a John, che ha giocato davvero bene in delle condizioni molto complicate. Lui viene da Brisbane, uno dei luoghi più umidi del mondo, conosce bene queste condizioni. Ammiro la sua intensità, mi ricorda David Ferrer e quel tipo di giocatori, mi entusiasmo quando vedo la passione con cui giocano. Ha un grande rovescio con cui si difende da fondo, se commetti dei gratuiti lui ti castiga sempre”.

IL FINALE DI STAGIONE

Adesso per Federer un po' di riposo e poi pronto per il finale di stagione, come da lui stesso dichiarato: "Ho pagato a caro prezzo il caldo, qualcosa che poteva capitare. Non è successo nulla di grave, andiamo avanti, sono felice di prendermi adesso qualche giorno di riposo. Tornerò per la Laver Cup e proverò ad essere più forte nel finale di stagione”.

Roger Federer vs John Millman highlights - US Open 2018



News correlate

Torna su